Attenzione all'“effetto farfalla“ con Bitcoin Miner Canaan

Mentre esiste un potenziale positivo, lo stock di CAN è estremamente rischioso

Grazie all’enorme popolarità delle crittocittà negli ultimi anni, il concetto di bitcoin e della catena di blocchi ha guadagnato interesse e credibilità.

Tanto che ora le aziende quotate in borsa che si concentrano sull’estrazione di criptovalute – il meccanismo altamente complesso che fa „nascere“ i gettoni di ricompensa delle catene di blocco – sono diventate una realtà, con Canaan (NASDAQ:CAN) che fa il suo debutto sul Nasdaq. Tuttavia, un momento storico non si è tradotto in redditività, con le azioni CAN in calo di quasi il 67% rispetto all’anno precedente.

Fonte: Shutterstock

Ironia della sorte, il problema è la credibilità, qualcosa che il debutto di Canaan avrebbe dovuto cementare tra gli occhi dei tradizionalisti. Dopo tutto, con l’offerta pubblica iniziale della società nel novembre 2019, il produttore di macchine per miniere Bitcoin Up è diventato la prima organizzazione di questo tipo ad essere quotata nella seconda borsa della sicurezza più grande del mondo. Ma immediatamente, il titolo CAN ha sofferto di una forte volatilità e nel complesso è stato un viaggio verso il basso.

Forse non sorprende che, per gli scettici del bitcoin, Canaan abbia corteggiato molte polemiche. Se volete capire perché le nubi oscure pendono sulle azioni della CAN, date un’occhiata al Financial Times Alphaville. In breve, l’azienda ha una litania di accuse contro di essa, in particolare „dichiarazioni false e fuorvianti per far apparire la sua salute finanziaria migliore di quanto non fosse“.

Gli attacchi contro la società mineraria di crittografia hanno attirato venditori allo scoperto, come Marcus Aurelius Value, che ha riportato „alcuni dettagli piuttosto inquietanti sulle buffonate della società nella corsa alla quotazione al Nasdaq, e anche i suoi tre precedenti tentativi di quotazione non riusciti“.

Un altro fatto che non piace agli investitori sono le radici cinesi di Canaan. Francamente, il mondo si sta stancando dell’impatto della Cina sugli affari globali nel 2020. E il fiasco di Luckin Coffee (OTCMKTS:LKNCY) non fa alcun favore.

Ma c’è qualche potenziale per Canaan?

Il caso ridicolo di CAN Stock

Nella nuova normalità, non credo sia saggio per la maggior parte degli investitori inseguire „opportunità“ come le azioni CAN. Onestamente, si hanno più nomi di alta qualità che sono in sconto. A seconda di come soffiano i venti economici, si potrebbero vedere sconti ancora più grandi nel corso di quest’anno.

Tuttavia, gli speculatori contrari hanno qualche possibilità di redditività con le azioni CAN? Che ci crediate o no, ce l’hanno. Lasciate che vi spieghi.

Finché Canaan è legittima nelle sue affermazioni sullo sviluppo di hardware minerario che utilizza circuiti integrati per applicazioni specifiche (ASIC) – e supponendo che questi ASIC funzionino come pubblicizzato – l’azienda potrebbe godere di una domanda sostanziale. Questo perché con gli esperti di criptovaluta generalmente ottimisti sui prezzi dei bitcoin nel lungo periodo, l’attuale tasso di difficoltà nell’estrazione mineraria del token digitale offre un argomento rialzista convincente, anche se rischioso.

Inoltre, su base annua, il prezzo delle azioni CAN e la difficoltà di estrazione del bitcoin hanno un rapporto inverso. Certo, il coefficiente di correlazione non è molto forte a -46%. Idealmente, si vorrebbe vedere una relazione inversa con un coefficiente verso il -60% o „maggiore“.

Tuttavia, l’aspetto principale è che in generale, con l’aumentare della difficoltà del bitcoin, le azioni Canaan diminuiscono di valore e viceversa. Ci si aspetterebbe questo rapporto perché, man mano che l’estrazione del bitcoin diventa più difficile, richiede ai minatori di consumare più energia. Questo si traduce in bollette più alte, rendendo l’impresa sempre più rischiosa.

Se ci pensate, questa sommatoria di base del meccanismo della catena di blocco impedisce l’inflazione dell’offerta di bitcoin. Ma l’aumento delle difficoltà rende l’attività mineraria insostenibile per i minatori regolari, riducendo la domanda di ASIC. Naturalmente, questo è un male per le scorte della CAN.

Tuttavia, se il prezzo del bitcoin aumenta drasticamente, allora può essere utile che i minatori si assumano i loro rischi. Ecco perché, se si crede che le crittocorse subiranno un altro massiccio aumento, Canaan non è del tutto irragionevole.